Tra cielo e utopia | Zeru eta utopia artean

Skasso

Ribolle agli argini / cammina oltre i margini / la mia energia si espande nitida / tra cielo e utopia / affondano le mie radici affondano / profonde cicatrici nella terra mia si fondono / si fondono col fuoco della rabbia del mio popolo / si fondono con tutto ciò che è stato / e che gli è stato tolto / e intanto guardo il fiume / farsi rosso / sento una lacrima / scivolarmi addosso / scappa amore mio / e guarda avanti che / in questa notte buia / questi menano anche i santi / e griderò ora e sempre resistenza / non abbatterete la mia essenza / passo dopo passo / colpo dopo colpo / narra una storia / fatta solo di violenza / minuto per minuto / minuti come anni / secoli passati / all’insegna solo della forza / e voi lì impassibili invisibili / silenti e non assenti / tutti autori consenzienti / e così sia / a voi gloria cattedrali / chiese e spese varie / a noi bende garze e bare / altri mondi possibili / camminano invisibili / non smettere di fare / non smettere di dare / altri mondi possibili / camminano invisibili / non smettere di fare / non smettere di dare / e griderò ora e sempre resistenza / non abbatterete la mia essenza

Albotan irakiten

ertzetik kanpo ibiltzen

nire energia argi

zabaltzen da

zeru ta utopia arte(a)n

orbain sakonak nire lurrean

nire sustraiak sakon

sustraitzen dira, sakontzen dira

nire herriaren haserrearen suarekin

izan den ta ebatsitako guztiarekin

bat egiten

ta ni ibaiari begira

gorritzen da

sentitzen dut malkoa

gorputzan irristaka

Laztana, zoaz ihesi

ta aurrera begira

gau ilun hontan

santuei ere egurra

orain ta beti

ohiukatuko dut erresistentzia

ez duzue suntsituko nire esentzia

ohiukatuko dut erresistentzia

ez duzue suntsituko nire esentzia

Hala bedi

Pausuz pausu

kolpez kolpe

bortitza soilik den

istoria kontatzen

Minutuz minutu

urte antzeko minutu

Indarrean bakarrik

jasandako mendeak

ta zuek han sor

ezinikusi gor isilik baina beti hor

denak partaide ta denak ados

hala bedi

ohiukatuko dut erresistentzia

ez duzue suntsituko nire esentzia

hala bedi

zuentzat katedral ta gloria

elizak ta dirutzak

ta guretzat benda eta hilkutxak

Beste mundu posibleak

dabiltza inbisibleak

Egiteari ez utzi

emateari hobetsi

DIZIONARIO | HIZTEGIA

Albotan: negli argini, nei bordi

irakiten: bollendo (Irakin: bollire)

ertzetik: dai margini (Ertz: limite, margine)

kanpo: fuori

ibiltzen: camminando

nire: la mia

energia: energia

argi: nitido, chiaro. Luce.

zabaltzen da: si espande (Zabaldu: allargare, espandere. Zabal: largo)

zeru: cielo

ta: e

utopia: utopia

arte(a)n: tra, fra

orbain: cicatrice

sakonak: profonde

nire lurrean: nella mia terra (Nire: mia. Lur: terra)

nire sustraiak: le mie radici

sakon: profondo, profondamente

sustraitzen dira: si radicano

sakontzen dira: affondano (Sakondu: approfondire)

nire: mio

herriaren: del popolo (Herri: popolo)

haserrearen: della rabbia (Haserre: arrabiato)

suarekin: con il fuoco (Sua: il fuoco)

izan den: che è stato (Izan: essere)

ta: e

ebatsitako guztiarekin: con tutto quello rubato

(Ebatsi: rubare. Guztia: tutto)

bat egiten: unendosi, fondendosi, facendosi uno (Bat: 1 Egiten: facendo)

ta: e

ni: io

ibaiari begira: guardando il fiume (Ibaia: il fiume. Begira: guardare, guardando)

gorritzen da: diventa rosso (Gorri: rosso)

sentitzen dut: sento

malkoa: la lacrima

gorputzan: nel corpo

irristaka: scivolando

Laztana: amore, cara/o

zoaz ihesi: scappa (Zoaz: vai! Ihesi: scappare)

ta: e

aurrera: avanti

begira: guarda, guardare

gau: notte

ilun: oscura, buio

hontan: in questa

santuei: ai santi

ere: anche

egurra: menare. Legno.

orain: adesso

ta: e

beti: sempre

ohiukatuko dut: griderò (Ohiu: urlo, grido)

erresistentzia: resistenza

ez duzue suntsituko: non abbatterete (Ez: no, non. Suntsitu: annichilire)

nire esentzia: la mia essenza (Nire: la mia)

Hala bedi: così sia

Pausuz pausu: passo dopo passo

kolpez kolpe: colpo dopo colpo

bortitza soilik den: che è solo violenta (Bortitza: violento. Soilik: soltanto)

istoria: la storia

kontatzen: raccontando, narrando

Minutuz minutu: minuto per minuto

urte antzeko: come anni (Urte: anno/i. Antzeko: come, in forma di

minutu: minuto/i

Indarrean: di forza

bakarrik: soltanto

jasandako: subiti

mendeak: i secoli

ta: e

zuek: voi

han:

sor: sordi

ezinikusi: invisibili

gor: sordi (Sorgor: impassibili)

isilik: zitti, in silenzio

baina: ma

beti: sempre

hor:

denak: tutti

partaide: partecipi

ta: e

denak: tutti

ados: d’accordo

hala bedi: così sia

zuentzat: per voi (Zuek: voi)

katedral: cattedrale/i

ta: e

gloria: gloria

elizak: chiese

ta: e

dirutzak: ricchezze, soldi

ta: e

guretzat: per noi (Gu: noi)

benda: garza

eta: e

hilkutxak: bare

Beste: altri

mundu: mondo, mondi

posibleak: possibili

dabiltza: vanno, camminano

inbisibleak: invisibili

Egiteari ez utzi: non smettere di fare (Ez: no, non. Utzi: lasciare, smettere)

Emateari hobetsi: scegli il dare (Emateari: il dare, l’offrire. Hobetsi: preferisci, preferire)

Simone Canichella – voce e chitarra

Matteo D’Alessio – basso

Franco Marchetti – batteria

Domenico De Simone – sax

Claudio Starnoni – tromba

Stefano Degli Innocenti – chitarra

Valerio Cottarelli – tastiere

facebook | youtube – Skasso

…mira la via Skasso comune entità. Skasso è musica allo stato puro, fusa nel ritmo ska, tipico della musica giamaicana con una nota cantautoriale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...